Vedere su Facebook anche le foto dei non amici

Facebook PrivacyCome ben sapete la Privacy è una legge molto teorica, visto che tramite alcuni software è possibile vedere su Facebook anche le foto dei non amici, si è proprio così anche se magari non si riusciranno a vederle tutte ma la gran parte si riesce e questo è dovuto a vari fattori di impostazioni del proprio profilo Facebook, e mi permetto anche di dire dalla superficialità che a volte Facebook adotta nella protezione dei dati dei propri utenti e dalla esasperata propensione da parte degli utenti di postare foto o targare foto .
E’ vero che in teoria e normalmente se si pubblica una foto in modo che non sia pubblica, essa resta visibile solo agli amici e non agli estranei oppure si può anche fare in modo che la foto sia visibile soltanto ad alcuni di loro.
Ma adesso vedremo come vedere su Facebook anche le foto dei non amici …

picturebook facebookGrazie all’estensione Picturebook, ora disponibile per Google Chrome browser che consente di vedere le foto nascoste di chiunque su Facebook, anche se non sono nostri amici.
Molto spesso quando compare un’estensione o un programma da installare di questo tipo c’è da sospettare alla truffa o al possibile virus nascosto mentre invece, in questo caso, la descrizione di Picturebook è tecnicamente vera, anche se un po’ fuorviante.
Quello che è sicuro è che nessuna app o estensione del browser è in grado di modificare le impostazioni di privacy delle foto di qualcuno su Facebook.

Quello che veramente fa Picturebook è l’applicazione di un semplice trucco più semplice di quanto si possa pensare: essa non fa altro che raggruppare insieme in un’unica pagina tutte le foto di una persona che si sarebbero potute vedere lo stesso, sparse in altre pagine, condivise da altre persone e anche se fossero state nascoste dal diario.
In pratica con questa estensione è possibile spiare tutte le foto in cui è taggata una persona, visibili perchè condivise pubblicamente o perchè nella foto compare un nostro amico, di cui abbiamo il permesso di vedere le foto.
Ancora meglio, le foto condivise affinché siano visibili ad amici degli amici diventano quasi pubbliche per questa estensione perchè basterà avere solo un amico in comune con la persona di cui si vogliono spiare le foto per avere accesso libero.
Inoltre si possono cercare le foto pubblicate da altre persone, in cui noi siamo taggati.
In pratica, l’estensione permette di guardare ogni foto nascosta dal diario, ma non protetta adeguatamente con le impostazioni di privacy di Facebook .
Picturebook sfrutta quindi questa scappatoia in modo estremamente efficace e mette tutte in una pagina le foto in cui quella persona è stata taggata, dove le impostazioni di privacy non sono state impostate per nasconderle agli estranei.
La sensazione finale è quella di scoprire tutte le foto di quella persona.

Picturebook si può installare, attualmente, dal Chrome Web Store (può anche darsi che verrà rimossa presto anche se in fondo non fa nulla di male).
Al momento è un’estensione assolutamente pulita, che non richiede particolari permessi (ma meglio controllare sempre perchè il suo autore potrebbe facilmente approfittare della popolarità e cambiare qualcosa).
Per usarla, basta visitare il profilo di una persona e poi premere il pulsante di Picturebook in alto a destra.

Il trucco si può anche essere fatto senza estensione, aprendo sul browser la pagina https://www.facebook.com/search/numero-id/photos-of modificando il numero ID con quello del profilo di cui si vogliono vedere le foto.
Per trovare il numero ID di un profilo basta andare sulla pagina web Findmyfacebookid.com

Facebook Privacy PersonaleVale la pena sottolineare che Facebook, a sua discolpa, ricorda sempre agli utenti che nascondono le foto dal diario, che essa rimane ancora visibile nei nella sezione notizie, nella ricerca e in altre pagine.
Se per le foto nostre si può ancora cambiare la privacy, l’unico modo per nascondere le foto di altre persone in cui appariamo è quello di rimuovere il nostro nome taggato in quella foto.
Anche se può sembrare che Facebook non abbia particolari colpe, io mi permetto comunque di evidenziare questo grave problema, e a consigliare a tutti gli utenti di Facebook di pubblicare pochissime immagini e sopratutto di non pubblicare assolutamente le foto di bambini, comunque ci ritornerò su questo argomento, in particolare sulla pubblicazione delle foto dei bambini su Facebook…

Se avete trovato utile questo articolo, vi saremo grati se lasciaste un vostro COMMENTO, la vostra opinione per noi è importante…

Ricordo a chi vuole approfondire le proprie conoscenze su Excel e Word vi consiglio i miei due nuovi ebook gratuiti : Manuale Excel 2010 e Manuale Word 2010 , se vi Iscrivete alla Newsletter li avrete in omaggio.

#MagodelPc
Esperto Mac

Bruno Pramaggiore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image