La fine di Windows Xp , cosa fare

Windows-XP-FineIl giorno 8 Aprile 2014, termina ufficialmente da parte di Microsoft il supporto a Windows xp, è veramente la fine di Windows Xp , cosa devono fare gli utenti che non vogliono o non possono abbandonare il sistema operativo più utilizzato negli ultimi anni.. e ancora ai giorni nostri è molto utilizzato sia da utenti domestici e aziende, infatti un pc su quattro adotta ancora il caro vecchio Windows Xp.
Ha veramente motivo di preoccuparsi chi usa ancora Windows XP a casa o negli uffici dell’azienda?La risposta è no, almeno non nel breve periodo.
Windows XP, nonostante oggi possa sembrare a qualcuno (soprattutto in casa Microsoft) un po’ limitato ed antico a vedersi, funziona ancora a meraviglia sia sui computer più nuovi che, soprattutto, sui pc più vecchi che, se non si vogliono buttare, devono continuare per forza a tenere Windows XP come sistema operativo.

L’effetto dei mancati aggiornamenti di sicurezza non sarà visibile immediatamente quando scadrà il supporto, soltanto che più il tempo passerà, più ci saranno rischi riguardo la sicurezza dei dati all’interno di quei computer.
Questo però può essere un problema soltanto se si continuerà ad utilizzare XP su un computer aziendale o da ufficio in cui vengono memorizzate informazioni sensibili.
Se invece si ha XP sul PC portatile che si utilizza solo saltuariamente ed in cui non ci sono salvati dati particolarmente importanti, allora qualsiasi rischio rimane davvero limitato.
Per non parlare poi del fatto che un computer non aggiornato e senza patch di sicurezza può essere sempre isolato da intrusioni esterne e bug nascosti usando programmi esterni come, ad esempio, il Firewall gratuito di Comodo Internet Security che crea una sandbox in cui eseguire i software.
E’ ovvio che dietro vi è anche una manovra commerciale da parte di Microsoft (non proprio felice dell’enorme successo del decano XP) , una mossa che obblighi gli utenti e soprattutto le aziende a passare a Windows 7 o, meglio ancora, a Windows 8.
L’azienda ha lanciato proprio in questi giorni una nuova offerta per le piccole e medie imprese che usano computer più vecchi in modo da aggiornare i loro sistemi e metterli al sicuri dai rischi legati alla fine di supporto che possono avere un effetto devastante sul business.

Fine di Windows XpDa parte mia consiglio agli utenti che hanno pc con Windows Xp, di non aggiornare il pc alle versioni più recenti di Windows 7 o Windows 8 , visto i costi dell’aggiornamento e tenendo anche in considerazione che sul mercato si trovano dei buoni Notebook a prezzi che si aggirano sui 300 € . Altra considerazione da fare è quella che ormai Windows 7 ha già 4 anni, io vista la mia esperienza potrei consigliare di acquistare un nuovo pc o notebook sempre che si abbiano le risorse economiche per farlo.
Nel caso che per motivi economici non si possa passare ad un nuovo pc, qui consiglio vivamente di aumentare le protezioni con Antivirus gratuiti come Avast, AVG, Avira, BitDefender, ecc.. e come già suggerito all’inizio dell’articolo di dotare il pc di un Firewall anche gratuito come Comodo Internet Security .
Per chi invece vuole cambiare completamente, senza rinunciare al suo vecchio pc, posso consigliare di migrare verso i Sistemi Operativi Open Source, in questo caso mi sento di consigliarvi Ubuntu o Kubuntu , due versioni che sono semplici da utilizzare, offrono un’ottima stabilità e dispongono di una interfaccia grafica semplice e funzionale.

Spero di esservi stato d’aiuto con questo mio articolo, ma per chi avesse ancora dei dubbi o ha bisogno di un aiuto o un consiglio non deve fare altro che contattarmi , sarà un piacere consigliarvi la soluzione migliore hai vostri problemi.

Mago del Pc

Bruno Pramaggiore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: